E' l'intervento più richiesto - subito dopo la rinoplastica – è ha il fine di "sollevare" la pelle e i muscoli del viso che hanno ceduto alla forza del tempo. Oggi è possibile eseguire un lifting totale, che interessa ogni area, o un minilifting (o lifting parziale) che interessa solo alcuni distretti facciali.

Numerosi fattori contribuiscono ai cambiamenti strutturali dell’invecchiamento cutaneo del viso. Per molti anni, si è ritenuto che la gravità giocasse un ruolo determinante nell’invechiamento del viso.Tuttavia se questa rappresenta sicuramente un contributo, anche il fotoinvechiamento, la perdita e la ridistribuzione del grasso, l’atrofia muscolare, il riassorbimento osseo e la genetica inducono un abbassamento della porzione inferiore delle guance, del collo e del sopraciglio facendo assumere al volto un’espressione invecchiata e triste.

LA PROCEDUA CHIRURGICA

L'intervento di lifting consiste nel sollevamento e riposizionamento delle strutture del viso che, col passare del tempo, hanno perso tono e hanno avuto un cedimento.Recentemente si tende a dare molta più importanza al ripristino dei volumi, piuttosto che allo stiramento eccessivo della cute responsabile di un risultato poco naturale. Si ottiene così un viso più fresco e ringiovanito.

Per risollevare i tessuti delle guance e del collo utilizziamo la tecnica con incisione ridotta che prevede anche uno scollamento contenuto e tempi di guarigione rapidissimi. L’incisione del lifting parte dalla regione delle tempie, scende davanti e dentro l'orecchio per poi girare dietro di esso e finire tra i capelli della nuca. Grazie a questa incisione, i tessuti molli degli strati profondi (muscolo-fasciali) della guancia vengono risollevati lungo un vettore verticale in modo da ottenere una minima tensione sulla pelle del viso e del collo che viene sollevata, tirata indietro e in alto e ricucita asportando quella in eccesso, dando così dei risultati estetici molto naturali. Le incisioni del Lifting vengono nascoste dal contorno naturale dell'orecchio, e dai capelli e dopo poco tempo dall'intervento le cicatrici residue, posizionate in pieghe naturali, risulteranno comunque pressoché invisibili anche con i capelli raccolti o con tagli corti.

RISCHI E COMPLICANZE

Fortunatamente, le complicazioni significative non sono frequenti. Migliaia di persone nel mondo si sottopongono ogni anno con successo a interventi di Lifting con una incidenza minima di complicanze e sono soddisfatte dei risultati. Tuttavia è importante, per chi voglia prendere in considerazione l'intervento, essere informato sia sui benefici che sui rischi della procedura. Le potenziali complicanze dell'intervento includono l'ematoma, l'infezione e la cattiva cicatrizzazione. Questi rischi sono molto maggiori nei fumatori. Prima dell'operazione il/la paziente deve firmare un consenso informato dove sono descritte tutte le notizie che riguardano l'intervento: modalità, tecnica utilizzata, anestesia, convalescenza, rischi e possibili complicanze.

PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO DI LIFTING DEL VOLTO

Per i fumatori è necessario astenersi o limitare fortemente il fumo un pò di tempo prima dell'intervento. Per i forti fumatori è necessaria una drastica riduzione qualche mese prima. L'Aspirina e gli antiinfiammatori devono essere evitati perché possono aumentare il rischio di sanguinamento operatorio.

RICOVERO E ANESTESIA

E' possibile operare sia in anestesia locale con sedazione che in anestesia generale. La degenza è in genere di poche ore in day Hospital. In alcuni casi può essere preferibile passare la notte in clinica e tornare a casa il giorno dopo.

PROCEDURE ASSOCIATE

Al lifting possiamo nella stessa seduta associare altre tecniche che ci aiutano a migliorare sensibilmente i risultati di ringiovanimento del volto.
In molti casi, con l'invecchiamento, il tessuto adiposo del viso diminuisce. Per ridare al volto la pienezza e il vigore della gioventù si può ricorrere, in associazione con il lifting, al LIPOFILLING o LIPOSTRUTTURA, una delle tecniche più innovative degli ultimi anni.

Questo tipo di intervento consiste nel prelevare del grasso con delle microcannule da altre zone del corpo e nell’iniettarlo in maniera precisa ed uniforme nei vari distretti del viso come gli zigomi, le pieghe di espressione, le guance e le labbra. In alternativa alla lipostruttura, per ripristinare i volumi e per avere un nuovo viso levigato e giovane, possiamo effettuare l’impianto di FILLER sintetici naturali capaci anch’essi di ripristinare i volumi del volto e di ricreare la simmetria e l’armonia delle forme del viso; Spesso al lifting viene abbinata anche la blefaroplastica per correggere l'eccesso di pelle della palpebra superiore e le borse adipose sotto gli occhi in modo da ringiovanire anche lo sguardo. Infine, a distanza di alcuni mesi si possono associare anche il resurfacing laser, la Luce Pulsata e i peeling chimici che asportando lo strato di pelle invecchiate contribuiscono a generare una superficie liscia ed omogenea del viso.

IL POST OPERATORIO

E' possibile tornare alle normali attività dopo alcuni giorni dall'intervento di Lifting. Inizialmente andrà evitata l'esposizione diretta al sole e per qualche mese sarà opportuno l'uso di schermi solari.

IL RISULTATO

La durata del risultato, oltre dai fattori già descritti (situazione pre-operatoria., tecnica utilizzata), dipende anche da altre variabili quali le abitudini di vita e i fattori individuali ed ereditari.In ogni caso, dopo il lifting i risultati sono stabili e duraturi e si può dire che si ricomincia ad invecchiare gradualmente, a partire dal risultato raggiunto con l'intervento.

QUANTO COSTA

Il prezzo può avere delle variazioni che dipendono dalla tecnica utilizzata, dalle modalità di ricovero (day hospital, ricovero in clinica). Per definire i dettagli (costi, tipo di ricovero e di anestesia) dell'intervento e soprattutto per valutare il possibile risultato in rapporto alle aspettative del/della paziente è comunque indispensabile la visita preoperatoria.

Modulo Contatti